Psicologia sociale dei processi comunicativi e interattivi

6 cfu

Docente: Eugenio De Gregorio
SSD: M-PSI/05
Ore di lezione: 36
Ore di studio individuale: 114

Obiettivi formativi specifici:

  • Il corso si propone di far acquisire la padronanza delle basi conoscitive, dei metodi e delle tecniche proprie della comunicazione persuasiva, dei processi di cambiamento degli atteggiamenti, con particolare attenzione all’analisi della dimensione pragmatica dei processi comunicativi. Si intende inoltre offrire una formazione all’interno di una prospettiva di psicologia culturale secondo la quale i processi psicologici sono prodotti dell’interazione sociale e comunicativa tra i partecipanti.

Contenuti essenziali:

  • Il corso approfondisce la prospettiva psicosociale nello studio dei processi comunicativi, in particolare mediati dalle tecnologie digitali, prestando attenzione alla costruzione di processi identitari, di gruppo e di comunità che la diffusione dei nuovi media ha contribuito a ridefinire e a modificare.

Risultati d'apprendimento previsti:

  • Per superare l’esame lo studente dovrà dimostrare di avere acquisito una sufficiente padronanza del linguaggio tecnico della psicologia sociale, un’adeguata conoscenza dei contenuti del corso e una sufficiente capacità di interpretazione dei fenomeni psicosociali.

Tipologia e modalità d'esame:

  • Sia per gli studenti frequentanti che non frequentanti le conoscenze acquisite verranno accertate attraverso una prova pratica consistente nell'elaborazione di un saggio relativo alla progettazione di un servizio digitale multimediale (sito, social network, pagine, gruppi, blog, etc.) oppure alla lettura critica scritta di un servizio/contenuto esistente. In entrambi i casi andranno messi i luce i processi psicologico-sociali implicati nella fruizione e/o nell'utilizzo da parte degli beneficiari/utenti. Il saggio andrà consegnato almeno 2 settimane prima della data dell'appello prevista e sarà oggetto di discussione in sede d'esame. Attraverso tale modalità si verificheranno le conoscenze teoriche e metodologiche acquisite dallo studente, la sua competenza nell’analisi di processi comunicativi e interattivi.

Recapiti e orari di ricevimento:

  • A Genova: DISSAL, Dipartimento di Scienze della Salute, Via Antonio De Toni 12 (II piano, sezione di Criminologia) previo appuntamento via email interazioni2.0 @ gmail.com

Testi di studio:

Un manuale a scelta tra:

  • Aronson E., Wilson T.D., Akert R.M. (2010) Psicologia Sociale, Il Mulino, Bologna.
  • Leone, Mazzara, Sarrica (2013), La psicologia sociale. Processi mentali, comunicazione e cultura, Laterza.

Una monografia:

  • Riva G. (2012). Psicologia dei nuovi media. Azione, presenza, identità e relazioni. Il Mulino.

Due articoli a scelta tra:

  • Galimberti C. e Brivio E. (2013), La casa dalle pareti liquide: Analisi e discussione di alcune conseguenze dell’utilizzo della videoregistrazione nella produzione dei dati in Psicologia Sociale dei Cyberplace. Psicologia sociale, 8 (1), 107-130.
  • Brivio, E., Cilento, F., Galimberti, C., An Integrated Approach to Interactions in Cyberplaces: the presentation of Self in blogs, in Rotimi Taiw, R.T. (ed.), Handbook of Research on Discourse Behavior and Digital Communication: Language Structures and Social Interaction, Igi Global, Hershey
  • Brown, C.F. Kilpatrick Demaray, M., Secord, S.M. (2014) Cyber victimization in middle school and relations to social emotional outcomes. Computers in Human Behavior, 35, pp. 12-21
  • Hemphill, S.A., Kotevski, A., Tollit, M., Smith, R., Herrenkohl, T.I., Toumbourou, J., Catalano, R.F. (2012). Longitudinal Predictors of Cyber and Traditional Bullying Perpetration in Australian Secondary School Students, Journal of Adolescent Health, 51 (1), 59-65.
  • Kokkinos, C. M., Nafsika Antoniadou, N., Markos, A. (2014). Cyber-bullying: Aninvestigationofthepsychological profile of university studentparticipants, Journal of Applied Developmental Psychology,35 (3), 204-214.
  • Mishna F., Schwan, K.J., Lefebvre, R., Bhole, P., Johnston, D. (2014). Students in distress: Unanticipated findings in a cyber bullying study. Children and Youth Services Review, 44, 341-348.